martedì 3 marzo 2009

ce la posso fare!!!!

Ecco, lo sapevo, mi riprende il panico dello scrittore!!!!!.......io che uno scrittore non sono e nemmeno una scrittrice!!!
Yaya e' il mio nickname, mi hanno sempre chiamata cosi fin da piccola, mi chiamo Anna Grazia.
Mi piace molto leggere i blog dei miei amici, e non, che parlano di cibo, di ricette e di vita e alcuni li trovo molto ma molto interessanti e coinvolgenti quindi...mi faccio prendere dal panico e mi dico che non sono all'altezza per scrivere e tenere un blog e bla bla bla!!!!!
vabbe', questa sono io, con le mie sicurezze e insicurezze.
Non sono una scrittrice, ma ho scritto ricette nella mia vita passata, ho lavorato, ma mi sono anche divertita, come Food Stylist a Milano, le mie ricette e le foto del mio cibo sono state pubblicate nelle migliori riviste sul mercato italiano, "Anna", Sale & Pepe", "La Cucina Italiana" e anche altre.
Le foto pubblicate non sono state scattate da me, ho avuto la fortuna di lavorare con i migliori fotografi di Food di Milano. 
Cucinavo negli studi fotografici, realizzavo le mie ricette, testando i pesi, i tempi di cottura eppoi sistemavo il cibo sui piatti scelti dall'Art buyer o Prop Stylist e il fotografo scattava la foto. 
E' stato, ed e', un lavoro di equipe e a volte anche un po' complesso, c'e' molta ricerca da parte di tutti, la collaborazione inizia con le redattrici responsabili del food delle riviste, la sintonia tra tutti e' il modo migliore per trasmettere le emozioni del cibo, la voglia di realizzare quel dato piatto a casa ma anche di aver espresso la mia personalita'.
Mi piace cucinare, amo condividere il cibo e le chiacchiere, piu' o meno profonde, con i miei amici in cucina e a tavola.
Ho aperto questo blog mentre ero in Italia, al mio paesello e stava arrivando la primavera, un anno fa!!!!!
Ora sono a Brooklyn, e' il 2 Marzo, oggi ha nevicato e siamo sotto zero, non sembra proprio che tra poco arrivi di nuovo la primavera.
Faccio la pendolare tra Italia e Brooklyn da quasi 5 anni.
Qui mio fratello ha un piccolo ristorante italiano ed una piccola pizzeria, ho collaborato con lui per quasi 4 anni, purtroppo non consecutivi dato che sono qui come turista e la mia Visa e' per 6 mesi ( da spendere in 1 anno!!!!!) e, al momento sono ancora "costretta" a fare la pendolare.
Adoro New York, con tutte le sue contraddizzioni, ma ancora di piu' amo Brooklyn.
Una delle cose che mi affascina di questo paese e' che se ho voglia di...sushi, o ho finito le sigarette o il caffe' posso uscire e trovare alcuni ristoranti o market (supermarket) aperti tutta la notte, una meraviglia!!!!!!!
Sia che tu sei di passaggio o vivi a N.Y. e ti prende  voglia di cocomero a Dicembre, alle 3 della mattina puoi fare due passi, sempre che il market sia vicino a dove abiti, comprarti il tuo cocomero e....eppoi e' tutta un'altra storia!!!
I supermercati rimangono aperti all'ora di pranzo, come l'Esselunga, se vivi in una grande citta', sono d'accordo, ma a volte ti dimentichi di comprare qualche cosa e ti torna in mente alle 9,30 di sera...mannaggia!!, che fare??? L'Esselunga ha gia' chiuso!!!!!!!!!!!
Rovisti negli armadietti della cucina, ti tuffi nel frigo per cercare qualche cosa di cui hai bisogno o solamente per cercare qualche cosa da mettere sotto i denti o nello stomaco.
Diciamolo, il cibo oltre ad essere un alimento per "alimentarci", per crescere e' anche un modo per sostenerci moralmente, sostenere quei momenti di crisi quando hai bisogni di un po' di  "coccole", puo' essere un po' di cioccolato e...il barattolo della Nutella e' nella spazzatura e la tavoletta di cioccolato e' finita....aaaaaaaarrgggggghhhhhhhh!!!!!!
Questa, dei market aperti tutta la notte, e' una situazione che mi manca in Italia, beh, veramente in Italia in questo momento mi sento mancare la terra sotto i piedi per tutto quello che sta' accadendo, ma questa e' un'altra storia.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...