lunedì 12 agosto 2013

Spigola con patate arrosto e crema di peperone giallo alle mandorle

Un piccolo incidente domestico
Ci sentiamo sempre così sicure in casa che pensiamo non ci possa accadere mai nulla! Può accadere di tagliarci mentre tritiamo la cipolla, o ferirci con un piatto sbeccato che non ci decidiamo mai di buttarlo nella spazzatura…per quanto sicura può essere la nostra casa a volte non siamo così…consapevoli e accade l'imprevisto! Ieri sera sono passata da mamma per darle la pasticchina della sera, controllare se avesse bisogno di qualche cosa, poi ho finito di sistemare la sua lavastoviglie caricandola con il detergente liquido…mai fare quest'operazione stando piegata in avanti e nella stessa traiettoria della bottiglia sopratutto se questa scivola dalle mani e…parte una goccia di sapone, questo arriva direttamente nell'occhio! E figurarsi di portare gli occhiali, visto che sono miope, ma quando faccio i lavori in casa non ci penso proprio e devo dirvi che anche una piccolissima goccia nell'occhio è un dolore intenso. Oltre al dolore anche molta paura, non so' quanto tempo sono rimasta a sciacquare l'occhio, ho anche chiamato la guardia medica che non ha fatto altro che indicarmi di fare degli impacchi con la camomilla. Ebbene si, gli occhi sono da sempre il mio punto debole, preferisco andare dal dentista che dall'oculista! E in queste paure c'è sempre una storia non molto simpatica che ci portiamo dietro fin da piccoli, un'esperienza abbastanza traumatica da un oculista per ripulire l'occhio da un granello di sabbia, avrò avuto 8 o 9 anni e l'oculista non aveva certo dei modi adatti ad una bimba tanto da cacciare fuori della stanza mia mamma che mi aveva accompagnato e volevo che mi tenesse la mano. Ero in shock ed ora ogni volta che vado dall'oculista mi manca il fiato. Ma ho la fortuna di aver trovato un oculista molto brava, ferma e paziente, è specializzata con i bambini e sa bene della mia esperienza. Ora vi lascio questa ricetta e vado dalla mia oculista 

Ingredienti
2 spigole già pulite
1 peperone giallo
1 peperone rosso
300 gr di patate
1 cipolla rossa di Tropea
8/10 pomodorini
1 cucchiaino di curcuma
1/4 di cucchiaino di peperoncino in polvere
2 cucchiai di rosmarino tritato con 2 spicchi di aglio
6 rametti di timo ( io timo limoncino )
2 rametti di rosmarino
1 cucchiaio di mandorle tostate
Olio EVO
sale

Ungi i peperoni, mettili su una teglia e falli arrossire in forno riscaldato a 190° rigirandoli durante la cottura. Falli raffreddare un poco poi mettili in un contenitore, chiudi e lasciali raffreddare, poi elimina il picciolo, la pelle esterna e i semini. Frulla metà del peperone giallo con le mandorle, 3 cucchiai d'olio e un pizzico di sale. Pulisci anche il peperone rosso e tagliane metà a filetti sottili
Metti in una ciotola le patate sbucciate tagliate a piccoli dadi, la cipolla rossa a fette sottili, la curcuma, il peperoncino, 1/2 del rosmarino tritato, 3-4 cucchiai d'olio e una presa di sale, mescolate poi unisci i pomodorini a spicchi
Sistema le spigole in una teglia leggermente unta, io ho utilizzato due teglie perché utilizzo un piccolo forno da mia mamma che è nel suo terrazzo,  è al riparo dalla pioggia ed è molto comodo, si evita il surriscaldamento della cucina in queste giornate ancora calde. Sala leggermente la pancia delle spigole, distribuisci all'interno i rametti di rosmarino e di timo, ungi la superficie con un poco d'olio EVO, spolverizza con un po' del trito di rosmarino e del sale, poi distribuisci intorno ai pesci le patate con le cipolle e i pomodorini
Fai cuocere in forno già caldo a 190° per 12/14 minuti
Elimina la testa e la pelle, sfiletta le spigole e sistema i filetti sui piatti, aggiungi la salsa alle mandorle e le verdure arrosto, completa con i filetti di peperone, spolverizza con il trito di rosmarino rimasto e...
Buon Appetito!
























Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...