giovedì 11 aprile 2013

I miei carciofini sott'olio

Adoro i carciofini sott'olio, mi piacciono tantissimo, ne mangerei in quantità industriali! Mi piace mangiarli direttamente dal barattolo e magari prenderli con le dita, con l'olio che gocciola e una fetta di pane nell'altra mano in modo da raccogliere queste gocce così saporite. Mi piacciono in un panino con il prosciutto crudo, nella piadina con lo stracchino…e utilizzarli per condire una pasta saltati in padella, come questi Anelli dorati e verdi profumi di primavera. Normalmente compro dei quantitativi industriali e passo tutto il giorno, ma anche quello dopo, a pulirli, cuocerli e metterli nei vasetti e ne regalo sempre alcuni. Qualche giorno fa sono passata al mercato quasi alla chiusura e ho comprato gli ultimi ed erano di differenti dimensioni così ho dovuto dividerli e alla fine ho fatto 3 differenti cotture, i piccoli li ho lasciati interi e i più grandi li ho tagliati a metà. E' sempre una gran fatica ma mi piace. Mi piacciono croccanti e quando sono finiti uso l'olio rimasto per condire un insalata o per cucinare
E a te come piacciono i carciofini? Come li usi?
Questa è la mia ricetta per i carciofini, sinceramente non ne ho una standard.  Prima pulisco bene i carciofini elimino le foglie esterne, taglio le punte e ripulisco il gambo poi li metto in una ciotola con acqua e succo di limone. Preparo una sorta di brodo di cottura assagiandolo con 2/4 di aceto bianco, 1/4 di vino bianco e 2/4 di acqua ma non è così fiscale la mia dose, comunque aggiungo più aceto bianco che acqua. In altre ricette ho sempre letto che la cottura viene fatta solo con vino, aceto bianco e sale. Alcune volte lascio dentro l'acqua di cottura 1/2 limone che ho spremuto per tenerli a bagno appena puliti, un po' di buccia di arancia sempre bio e alcuni grani di pepe nero, ultimamente ho aggiunto 4 grani di pimento, altre volte aggiungo alcune foglie d'alloro. Li cuoco per 5-8 minuti
Poi li scolo, li strizzo e li metto su dei canovacci puliti e con un altro canovaccio li copro e premo delicatamente per asciugarli e ripeto quest'operazione un paio di volte cambiando i canovacci
Poi inizio a mettere dei carciofini nei vasetti con delle erbe aromatiche come menta o maggiorana o timo, della buccia d'arancia o di limone a julienne e inizio ad aggiungere dell'olio EVO, presso leggermente e continuo ad aggiungere carciofini e olio fino a ricoprirli 
Li lascio riposare per almeno una settimana e poi si iniziano le danze!
















2 commenti:

  1. anch'io adoro i carciofini sottolio...quindi segno e provvedo a preparare :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ;) tanta fatica nel pulirli quanta la soddisfazione nel vedere i vasetti pieni e...il godimento nel mangiarli!!! li adoro anch'io! ;) Buona giornata Elisina :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...