domenica 7 aprile 2013

Tortino croccante con formaggio e pere

Questo è una delle preparazioni più sfiziose che ho realizzato per un servizio pubblicato su "Anna" nel 2002 che di tanto in tanto preparo per i miei amici o per delle cene come personal cook, è anche stato uno dei piatti più richiesti ad Aliseo Osteria, il ristorante di mio fratello a Brooklyn, N.Y.. Nasce come porzione singola, che nel tempo ho modificato un po', e questa volta ho provato a fare un tortino. In una delle mie spese in trasferta, all'Iper di Ancona, ci vado raramente perché non è così vicino a casa, ho comprato un Reblochon, è un formaggio a latte crudo e viene prodotto in Alta Savoia, è uno di quei formaggi che mi piacciono…molto!!! Si presta bene anche in cucina. Pensavo di aver fatto una pazzia, per il peso intendo, 450 gr di formaggio, e chi se lo mangia tutto questo?! non che mi metta paura la cosa ma… 
Normalmente per il pranzo siamo in due, mamma e me, lei ha deposto le pentole e quando non ho lavori o sono in giro lei ha la sua personal chef ;-) Veramente io non dovrei mangiare formaggi, mi limito molto ma è uno di quegli alimenti che veramente adoro e mi piacciono quelli stinky…puzzolenti, dal taleggio in sù con delle riserve per gli erborinati, ma li sto apprezzando sempre di più. Il pensiero di cosa fare con quel formaggio rimaneva. Ma l'Esistenza ci viene sempre in aiuto, anche in semplici situazioni come questa…amici a cena!!! E così inizio a spadellare! Ho utilizzato la forma intera ma ho preparato due tortine, perciò se vuoi farne due raddoppia la quantità di pasta phillo e cuoci 3 pere che poi dividerai per le due preparazioni.
Puoi fare anche porzioni singole o mignon da servire per un aperitivo e come finger food, in quel caso taglia il formaggio a dadi oppure utilizza del Taleggio.
Ingredienti
1 Reblochon da 450 gr
4 fogli di phillo pasta della misura di 45 cm per 45 cm circa per uno stampo da 20 cm
2 pere bio
2 cucchiai di miele di Acacia 
timo, io timo limoncino
Olio EVO
burro per la phillo pasta ma puoi utilizzare l'Olio EVO
1 cucchiaio di pistacchi in polvere
sale, pepe

Ricopri uno stampo leggermente più grande del formaggio con della carta da forno bagnata e strizzata, così sarà più facile mantenerla nello stampo, io ho utilizzato uno stampo di 20 cm
Taglia le pere a metà poi a fettine non troppo sottili, mettile in una ciotola, condisci con un paio di cucchiai di olio, un pizzico di sale, il timo e una macinata di pepe, mescola in modo che siano condite in modo uniforme, mettile in una teglia in un solo strato, versa a filo il miele e fai cuocere in forno riscaldato a 200° per 6/8 minuti, fino a che saranno dorate e leggermente caramellate. Un consiglio, appena condite non lasciare le pere nella ciotola altrimenti faranno acqua, quindi cuocile subito
Taglia a metà il formaggio. Spennella ciascun quadrato con il burro fuso o con olio, ricopri lo stampo facendo fuoriuscire i bordi, metti all'interno un disco di Reblochon, ricopri con metà delle pere, chiudi con il secondo disco e utilizza metà delle pere rimaste, le altre le userai per decorare il piatto
Richiudi all'interno i fogli di phillo sovrapponendoli ma senza schiacciarli, spolverizza con la polvere di pistacchi e cuoci in forno riscaldato a 190° per 10 minuti circa, la superfice risulterà dorata. Fai intiepidire, taglia le porzioni e…
Buon Appetito!




















8 commenti:

  1. che meraviglia questa preparazione!!!! originale e saporita!!! bello il tuo blog, nn lo conoscevo!!!!
    mi aggiungo ai tuoi lettori e ti invito al mio contest! ti aspetto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta Mimma e grazie per l'invito, farò del mio meglio per partecipare! :)

      Elimina
  2. che meraviglia!!! troppo buono!!! ma la pasta phillo dove la trovi che io ho quasi perso le speranze? buona domenica :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grassssssie :) La pasta phillo non mi è facile trovarla, me la faccio pendere da amici che hanno dei locali e quando vanno alla Metro faccio un po' di scorta. Negli anno scorsi alcune volte l'ho trovata all'iper vicino casa ma di quelle confezioni piccole che ci fai poco e poi è di quella che come la apri si secca...pero' puoi utilizzare la sfoglia, o un solo quadrato o 2 o 3 quadrati tirati sottili... una Buona serata a te! :)

      Elimina
  3. Che piatto interessante!!! Molto molto interessante! Spero proprio di riuscire a rifarlo!! Ho amici vegetariani e sarebbe proprio un'ottima alternativa alle verdure..e verdure..e verdure!!! :) Grazie!
    ...mi trovi anche tra i tuoi lettori fissi!! ;)
    Besos!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie grazie Bianca :) anch'io sono già tra i tuoi lettori fissi! poi mi farai sapere com'è andata con la preparazione ;) senz'altro bene... Buona serratissima!

      Elimina
  4. sono appena passata di qua, ma questa è una meraviglia, non posso non farti i complimenti,
    Brava, brava, brava!
    è un'ottima ricetta..prenderò spunto per l'aperitivo con gli amici..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elena, graziegrazieeeeeeee :) si è gustosissima questa ricetta, era nata con la pasta sfoglia e avvolta con la pancetta, una delizia, ma così è delicata bella croccantina ;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...