domenica 17 marzo 2013

I grugni a braccetto con il Baccalà e i Tuffoli Mancini

Giovedì al mercato ho comprato il baccalà, un paio di giorni a cambiare l'acqua e lasciarlo anche sotto il filo dell'acqua mentre ero in cucina. Per me il baccalà è una scoperta di questi ultimi anni…lo conoscevo già ma non ne sono andata mai pazza, né per baccalà né per stoccafisso, anche se uno dei piatti della nostra tradizione è lo stocco con le patate, da piccola mangiavo solamente un po' di patate schiacciate nel sugo, mia madre cercava di nascondere qualche pezzetto di baccalà in questo miscuglio ma la mia reazione era quella che tanti bambini hanno a cui non piace qualche cosa…e non sto a specificare! Non ho mai capito come le persone andassero fuori di testa per piatti preparati con questi ingredienti, non amavo la consistenza di questo pesce e, a parte lo stocco con le patate, non ho avuto mai modo, in passato, di assaggiare preparazioni diverse. Poi è iniziato il mio viaggio con il baccalà :)
Mi piace! e mi diverto a spadellarlo ;)
Un ultima cosa a proposito dei "grugni, nelle Marche li chiamiamo così, o rugni o crispigne", sono tra le erbe spontanee che si usa fare lesse, è una cicoria  e non è così amara come la cicoria più comune


Ingredienti


300 g di Tuffoli Mancini
300 g di Baccalà
200 g di sedano rapa già pulito della buccia
250 g di cicoria selvatica
2 peperoncini secchi
2 cipollotti
3 spicchi d'aglio
Olio EVO
2 rametti di rosmarino
sale, pepe misto
Metti in una ciotola il baccalà tagliato a dadi, condisci con un cucchiaio d'olio, un rametto di rosmarino spezzato, un pizzico di sale e abbondante pepe macinato
Taglia a metà il sedano rapa poi taglialo a fettine sottili, mettilo in una padella ben calda con 2 cucchiai d'olio, 2 spicchi di aglio tritati grossolanamente, i peperoncini e i cipollotti, compresa la parte verde di uno, tagliato a fettine e fai insaporire su fuoco vivace per pochi minuti muovendo la padella di tanto in tanto
Aggiungi le erbe selvatiche tagliate grossolanamente, aggiungi una presa di sale, fai appassire le verdure e fai cuocere per 5 minuti
Scola la pasta abbastanza al dente e tieni da parte una tazza dell'acqua di cottura. Unisci la pasta alle verdure e porta a cottura aggiungendo quando è necessario l'acqua di cottura, sistema di sale
Nel frattempo in una padella ben calda con poco olio, il rosmarino rimasto e uno spicchio d'aglio schiacciato fai saltare il baccalà su fuoco alto per un paio di minuti poi aggiungilo alla pasta, mescola bene
Impiatta, completa distribuendo sui piatti la parte verde del cipollotto a fettine e un giro d'olio e…
Buon Appetito!




























Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...